25 Luglio 2021
News
percorso: Home > News > News Generiche

Tor des Geants

11-09-2013 08:07 - News Generiche
Tragedia durante la prima tappa. Caduta fatale per un atleta cinese

L´asiatico, 43 anni, è morto la scorsa notte dopo aver sbattuto la testa sulla roccia durante una discesa dell´endurance Trail Italiano. Il dramma è avvenuto nella zona del Lac du Fond, in Valgrisenche . La gara proseguirà ma i corridori criticano l´organizzazione.

Un concorrente morto e 10 out per una lieve ipotermia. E´ molto pesante il bilancio della prima tappa del Tor des Geants, il durissimo endurance trail della Val d´Aosta che è partito ieri e si concluderà il 15 a Courmayeur (che è anche il luogo di partenza della competizione), un´ultramaratona da 330 km e 24.000 metri di dislivello.

Discesa fatale — Il dramma si è verificato la notte scorsa, verso le 23. Un corridore cinese di 43 anni, Yuan Yang, è morto per un grave trauma cranico riportato in una caduta nella zona del Lac du Fond, sotto al colle della Crosatie (Valgrisenche). Secondo i testimoni - altri atleti che percorrevano col concorrente cinese quel tratto di percorso - la vittima, sorpresa da una bufera di vento, sarebbe caduta mentre percorreva in discesa un sentiero reso inoltre viscido dalla pioggia, a circa 2.650 metri di quota urtando con violenza la testa contro le rocce. Giunto a piedi sul posto, il medico del 118 ha riscontrato un grave trauma cranico. Il corridore cinese è deceduto poco dopo. A causa del buio non è stato possibile portar via il corpo: due elicotteri della protezione civile hanno raggiunto in mattinata il luogo dell´incidente anche per trasportare a valle altri 10 concorrenti che soffrivano di lieve ipotermia. Nel sottolineare che nei quattro anni di Edizioni del Tor des Geants questo è il primo incidente mortale, l´organizzazione fa sapere che la gara proseguirà.

Critiche all´organizzazione — Le polemiche però non mancano: "Il maltempo era annunciato da giorni - spiega all´Ansa Francesco Cesaracciu, di Pont-Saint-Martin (Aosta), uno degli atleti che precedevano la vittima -, stupisce che non siano stati presi provvedimenti per tempo. Facevamo fatica a procedere, il vento era fortissimo. Molti di noi gattonavano per non cadere, abbiamo sentito un urlo ma non abbiamo assistito all´incidente. Subito abbiamo allertato i soccorsi". Così invece Raffaele Brattoli di Peschiera Borromeo (Milano). "Non è stato l´unico incidente, abbiamo inoltre visto cadere in una scarpata un corridore francese che è stato soccorso dalle guide e sembra abbia avuto dei problemi a una gamba. Aiutati dai soccorritori, con i vestiti bagnati e al freddo siamo stati al riparo sino alle 6.30 dentro un container che era stato allestito nelle vicinanze. Poi l´elicottero è venuto a prenderci".

Skyrunner salvato dalla polizia — Dalla tragedia Valdostana ad un dramma evitato in Francia. Ma solo grazie al pronto intervento dei soccorritori. Sta infatti bene il 4 volte campione del mondo di skyrunning Kilian Jorbet, salvato sabato notte dalla polizia transalpina sul massiccio del Monte Bianco dov´era rimasto intrappolato dal maltempo a 3800 metri. Era equipaggiato solo con sneaker, un errore che secondo la gendarmeria di montagna avrebbe potuto costargli la vita.


Fonte: gazzetta.it



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account